Qual è la struttura di un mixer ad immersione?

  • Ariete 887 Frullatore ad Immersione Pimmy, 700 W, Arancione
    1 velocita + tasto turbo Gambo removibile per una facile pulizia Frullatore ad immersione, pimer trilama
  • BLACK+DECKER BXHBA600E Frullatore a Immersione, 600 W, Acciaio Inox, Bianco
    Versatilità e potenza in un singolo frullatore: puoi tagliare, tritare, sbattere e schiacciare ogni tipo di cibo: creme, puree, porridge, tritati, masse ed emulsioni dalla texture perfetta Mixer con 20 velocità più funzione Turbo: ottenere la massima potenza con il semplice tocco di un pulsante grazie alla funzione turbo Frullatore a biella dotato di 2 lame in acciaio inossidabile ad alte prestazioni e ultra resistente Struttura della cappa progettata esclusivamente per evitare spruzzi e ottenere un uso comodo e pratico Assemblaggio e smontaggio del frullatore con asta e relativi accessori in un unico movimento, facile e veloce per facilitare ulteriormente l'utilizzo e la pulizia di essi Alcune parti sono adatte per lavastoviglie
  • Braun MQ10 Accessorio Frusta in acciaio inossidabile per Braun MultiQuick con sistema EasyClick, Nero
    FRUSTA IN ACCIAIO INOSSIDABILE: montare, mescolare, montare facilmente la schiuma, che si tratti di albumi, panna montata o dessert schiumosi SISTEMA EASYCLICK: design brevettato per una facile sostituzione degli accessori con un solo clic COMPATIBILITÀ: Adatto per i frullatori a immersione Braun MultiQuick MQ 3 e MQ 5 nonché i modelli MQ 700-787 della serie MQ 7 FORNITURA: attacco per frusta Braun MultiQuick MQ 10 in acciaio inossidabile con sistema EasyClick in nero Adatto ai modelli Easyclick, Multiquick 5 Vario-Type 4191, Multiquick 5 -Type 4165, Multiquick 3 Vario -Type 4193, Multiquick 3 -Type 4192

Una delle principali differenze fra i modelli di mixer ad immersione sta nella loro struttura. Si tratta in generale di elettrodomestici molto pratici e maneggevoli, ma vediamo cos’altro fa parte della loro struttura.

Fonte: mixer-ad-immersione.info

Praticità e struttura

Uno dei primi aspetti da considerare della struttura di un mixer ad immersione è il peso. Non dimenticare, infatti, che nella maggior parte dei casi dovrai tenere il tuo mixer ad immersione in mano per tutta la durata della lavorazione del cibo. Ciò significa che sicuramente non vuoi ritrovarti a stancarti velocemente a causa di un peso eccessivo che grava su braccia e spalle.

Al tempo stesso, vuoi sicuramente scegliere un mixer ad immersione che abbia una forma ergonomica e un certo spessore. Questo ti aiuta ad assicurarti che l’impugnatura del mixer ad immersione rispetti la grandezza della tua mano, risultando quindi ancora più comodo.

Vi sono poi sul mercato dei modelli di mixer a immersione che sono privi di cavo. Questi sono sicuramente più pratici, poiché ti garantiscono una maggiore libertà di movimento e non hanno bisogno di vicinanza ad una presa elettrica di commento. Tuttavia, essi possono risultare più pesanti, poiché includono un vano nel quale alloggiare le batterie. Inoltre questi modelli hanno un’autonomia più limitata e sono ovviamente meno potenti. Ci sono quindi diversi compromessi da valutare prima di procedere con la tua scelta.

Non dimenticare anche di valutare le dimensioni generali del tuo mixer ad immersione, soprattutto se hai deciso di dedicargli uno spazio fisso sulla tua cucina e vuoi quindi tenerlo sempre pronto e a portata di mano.

Come tutti gli ausili da usare in cucina, anche il tuo nuovo mixer ad immersione deve essere pratico da usare e da maneggiare. Ecco perché è bene sapere cosa aspettarsi dalla struttura di questi prodotti.

Leggi anche: Come funziona la batteria delle macchine fotografiche istantanee?